Perché c’è l’acqua alta a Venezia? Controllare la marea di Venezia

Questo post è disponibile anche in: Inglese

Perché c’è l’acqua alta a Venezia? Come rimanere aggiornati sullo stato della marea a Venezia

L’acqua alta a Venezia un fenomeno che ogni anno colpisce la laguna veneziana

Perché c’è l’acqua alta a Venezia? Questa probabilmente è una delle domande che mi è stata posta la maggior parte delle volte durante la discussione con turisti provenienti da tutto il mondo. Sicuramente un fenomeno che affascina e rende questa città ancora più misteriosa.

Acqua Alta a Venezia con ponte
Acqua Alta a Venezia con ponte

L’acqua alta cosi chiamata dai veneziani è un evento che avviene ogni anno in passato durante i mesi invernali, quindi Novembre, Dicembre, Gennaio, Febbraio ma che negli ultimi anni si sta manifestando anche in alcune giornate in estate. Questo processo indica tutti quei picchi di marea che arrivano dal Mar Adriatico e quindi riempiono la laguna, con flussi maggiori di acqua, così facendo il livello dell’acqua su tutto il territorio lagunare si alza. Infatti l’acqua alta non è presente solamente a Venezia ma la possiamo trovare anche a Chioggia ed altre isolette della laguna veneta.

L’arrivo dell’acqua alta la si può sentire subito, dai forti venti di scirocco, quindi che si estendono da nord verso sud, impedendo altri flussi d’aria di far uscire le correnti d’acqua che arrivano anche dai fiumi che sfociano direttamente nella laguna, questa causa un innalzamento delle acque e quindi porta, a “bagnare” alcune zone delle isole abitate. Ecco che questo fenomeno viene chiamato “Acqua Alta”.

Questo fenomeno, veramente interessante, che pone molti dubbi ai turisti su come sia possibile convivere in una realtà simile, è ormai praticamente gestito dai veneziani, in quanto riescono a organizzarsi in anticipo prima che l’acqua arrivi nei negozi ed abitazioni limitando i danni. La città di Venezia è munita di sirene che si accendono subito quando il livello dell’acqua supera una certa soglia, solitamente 3 ore, maggiori sono le volte che le sirene suonano, maggiore sarà il livello dell’acqua alta. Oggi 2014, le sirene sono diverse da quelle installate negli anni passati ed utilizzano un suono meno numeroso e molto diverso. Una volta venivo utilizzate ancora quelle utilizzate durante la guerra, che spaventavano tutte le persone anziane e riportavano sgradevoli ricordi alla luce, forse questo il motivo del cambiamento.

Acqua Alta a Venezia 4 Novembre 1966
Acqua Alta a Venezia 4 Novembre 1966

Quali sono i livelli minimi ed massimi dell’acqua alta?

Diciamo subito che quando l’acqua alta non supera gli 80 cm circa non possiamo nemmeno chiamarla acqua alta, perché come ditto prima, vengono create solo delle piccole “pozzanghere d’acqua” ovvero delle pozze d’acqua in Piazza San Marco essendo il punto più basso di Venezia, mentre se la marea arriva oltre i 110 cm, un livello normale e non problematico, possiamo comunque parlare di acqua alta.

Il record storico dell’acqua a Venezia è stato il 4 Novembre 1966 con oltre 194 cm, ma quella possiamo chiamarla una vera alluvione, mentre solitamente le massime che si arrivano ad avere negli ultimi anni sono tra i 120 – 160 cm.

La foto qui a sinistra, fa capire la drammatica situazione durante quella giornata fredda con molto vento di scirocco.

Dove controllare la marea di Venezia?

Rimanere aggiornati sull’andamento della marea delle acque nella laguna veneziana, è sempre una buona cosa soprattutto se si decide di visitare Venezia durante i mesi invernali. Esistono molti metodi gratuiti, che renderanno la vostra esperienza durante la visita alla città migliore, come si dice “Prevenire è meglio che curare”, quindi saprete se comprarvi in anticipo degli stivali oppure no. Io personalmente ho installato sul mio smartphone IOS una app the si chiama “hi!tide Venezia” molto semplice ed intuitiva ma soprattutto leggera, in pochissimi instanti vi aggiornerà la marea attuale e le previsioni per i prossimi 2 giorni (buona cosa comunque aggiornare sempre i risultati). Questa applicazione è disponibile anche per android ed è completamente gratuita. Altrimenti si può utilizzare il sito ufficiale del centro maree di Venezia.

Dove comprare gli stivali per l’acqua alta?

Stivali acqua alta - Goldon
Stivali acqua alta – Goldon

L’acqua alta non sempre richiede l’utilizzo degli stivali, per questo motivo vi consiglio sempre di monitorare le zone che vengono bagnate e che non sono più accessibili a piedi, potete farlo sempre con la app che vi ho segnalato prima. Durante la manifestazione di questo evento, vengono posizionate nelle zone di più passaggio delle “passerelle” in legno che permettono agli abitando e turisti di camminarci sopra e quindi raggiungere punti più alti della città, senza bagnarsi. Consigliato comunque l’acquisto di stivali, per non avere nessuno tipo di problema!
Di stivali per l’acqua alta ne esistono diversi tipi, quelli più utilizzati sono quelli classici verdi in gomma di media misura, poi ci sono quelli lunghi da pesca (che ovviamente non vi consiglio), e poi ci sono quelli più venduti perché meno costosi della marca “goldon”, solitamente di colore giallo.

Chi siamo VeniceGondola

Giovane con la passione per il web, realizza applicazioni web e condivide le sue conoscenze con gli utenti da tutto il mondo.

Vedi Anche

L'origine del nome Marghera

L’origine del nome Marghera – Video

Questo post è disponibile anche in: IngleseScopriamo l’origine del nome Marghera con Alberto Toso Fei …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *