Storia dell’Isola di San Giorgio a Venezia e perché visitarla

Isola di San Giorgio a Venezia

Una delle piú belle isole da visitare a Venezia é sicuramente l’isola di San Giorgio Maggiore, veramente un “masterpiece” per la sua posizione e ovviamente la chiesa che é un MUST da visitare durante la tua vacanza a Venezia.

Dalle fonti si dice che questa isola fu probabilmente occupato in epoca romana. Devi sapere che inizialmente aveva un nome diverso da quello attuale e fu chiamata “Insula Memmia” perché i proprietari di questo bellissimo paradiso in mezzo alla laguna veneziana era la potente famiglia Memmo.

Solamente nell’829 il nome cambió con San Giorgio Maggiore data la consacrazione della chiesa principale e unica esistente su questa isola.

Interessante come il monaco Giovanni Morosini nell’anno 982 chiese di donare questa chiede al monastero e cosi fu fondato il monastero di San giorgio.

Ora non mi fermeró sulla parte artistica di questa spettacolare chiesa ma venne progettata niente meno dal famossimo Palladio. Il campanile che sorge su questa chiesa spesso confonde i turisti con quello di San Marco, ovviamente non della stessa altezza, peró molto simile e sicuramente un’ottimo punto di vista per vedere Venezia dall’alto dall’esterno. Quindi se trovate una bella giornata ne vale la pena andare su questo campanile che presenta un anello con 9 campane!

Tornando alla storia del monastero, che fu la storia di questa isola veneziana per molti anni, nel XIX secolo si decise di quasi eliminarlo e piuttosto di dare spazio al nuovissimo porto che venne costruito successivamente nel 1812, infatti fu la sede della potentissima artiglieria veneziana.

Vedi Anche

Stay Productive

I 10 modi migliori per rimanere produttivi sul tuo prossimo volo

Sei eccitato per il tuo prossimo volo? Il tuo prossimo viaggio potrebbe essere uno dei …

Lascia un commento

Skip to content